fbpx

GIGS @lanificio159

  • 30/01/2014 w/ Chorde

Hauschka

/ City Slang / Fat Cat / Karaoke Kalk /

Hauschka è il nome d’’arte del compositore e pianista tedesco Volker Bertelmann,  protagonista della nuova scena musicale tedesca. Ha al suo attivo 14 album ed è autore di colonne sonore, musiche per il teatro e installazioni audiovisive.
Dopo aver studiato pianoforte classico, Hauschka esplora in maniera giocosa le possibilità dello strumento “pianoforte”; ottiene una gamma sonora più ampia mediante l’inserimento su corde e martelletti del piano di vari oggetti e materiali, palline da ping pong, gomma, pezzetti di legno, etc. che conferiscono allo strumento anche una valenza percussiva. Ciò lo porta ad agire in un territorio di confine tra la tradizione della ricerca accademica ed i ritmi contemporanei del new-jazz, creando una sorta di elettronica “acustica” di impatto.
Il suo ultimo album Abandoned City è stato registrato in casa, nel suo studio, in soli 10 giorni.
Un concentrato di energia creativa probabilmente regalata anche grazie alla nascita del suo primo figlio. Questa serie di nuove composizioni risvegliano nell’ascoltatore un senso di solitudine e romanticismo senza tempo, un viaggio in luoghi sconosciuti, melodie piene di sfumature e risonanze cupe. La spiegazione di Hauschka per la scelta del titolo di questo progetto racchiude sicuramente il senso di speranza e tristezza che lo consuma quando sta seduto da solo alla tastiera.
“Ero interessato a trovare una metafora per la tensione interiore che provo quando compongo musica, uno stato d’animo in cui mi sento solo e felice allo stesso tempo. Quando mi è capitato di vedere delle foto di città abbandonate, mi è sembrato perfetto, mi è sembrato proprio che rappresentassero il mio stato d’animo mentre suono. Le persone avevano abbandonato in fretta le loro case e la natura aveva preso il sopravvento in un modo molto bello, quasi commuovente. La natura aveva ripreso a crescere e le stagioni cambiavano colore. La musica era il buio, ma in un modo edificante tranquillo.