GIGS @lanificio159

  • 18/02/2017 w/ Roots

Patlac

Empatia, ritmiche prepotenti, sensibilità: le incursioni di Patlac nel mondo del dancefloor sono viaggi ipnotici e delicati.

/ Liebe*Detail /

Il percorso di Patlac nel mondo dell’elettronica inizia in tenera età.
Dopo aver mosso i primi, curiosi passi come dj, capisce in fretta che il paesaggio eccitante del dancefloor è un luogo di ascolto reciproco e di condivisione. Inizia così a esplorarne i mondi e i momenti da solo o insieme al suo miglior amico, Matthias Meyer. Amici fin dall’infanzia, i due si completano a vicenda con perfetti B2B.

Ma alla lunga, mettere dischi non è abbastanza per Patlac: il bisogno di sviluppare e creare musica originale diventa inevitabile.
Il loro primo Ep, uscito con l’etichetta liebe*detail di Amburgo, ne estende la collaborazione ben oltre la consolle, e dà a Patlac la possibilità di lavorare anche come producer solista. A oggi ha pubblicato singoli su etichette come liebe*detail e Soulfooled, Baalsaal rec, e 60 Hertz.

Oltre alle sue produzioni, Patlac si è guadagnato il rispetto come remixer: i remix per Pets Recordings, liebe*detail, Noir, Musik Gewinnt Freunde, Darkroom Dubs e molti altri, hanno dimostrato che è un producer promettente.

Che si tratti di una produzione originale o un remix, non importa: tutti i suoi lavori riflettono sensibilità per la musica e il dancefloor. L’empatia con i luoghi, i momenti e le persone si traduce in performance energizzanti, spinte tanto da ritmiche prepotenti e groove ipnotici, quanto da un delicato senso per l’armonia e la melodia, come se ogni performance fosse un viaggio a sé.