GIGS @lanificio159

  • 19/01/2014 w/ WE HATE MONDAYS | Discoverland
  • 25/11/2017 @Lanificio159

Leo Pari

Cantautore, musicista e producer. Il suo ultimo disco “Spazio” è un disco dal sapore anni 80.

E’ dal 2006 che Leo Pari non si ferma un secondo: oltre 500 concerti fino ad oggi, che l’hanno visto esibirsi nei club del circuito indie italiano e in importanti manifestazioni come il Woodstock a 5 Stelle, passando anche per molti importanti Festival estivi nazionali.
Nel 2011 è in tour Germania, Austria ed anche negli USA.

Collabora come autore e come musicista con tantissimi artisti: Simone Cristicchi (con il quale firma i testi di “Vorrei cantare come Biagio” e “La Prima Volta Che Sono Morto” in gara a Sanremo 2013), Punkreas, Marco Fabi, Pier Cortese, Piotta, O’Zulu, Roberto Angelini, Adriano Bono, Del Boia, Emma Tricca, Mr. Coffee, Mini K Bros, Intiman, Emiliano Pari, Roy Paci, Pino Marino, Tommaso Colliva, Niccolò Fabi, Andrea Pesce (Tiromancino). Nel 2010 fonda l’etichetta “Gas Vintage Records” con la quale pubblica i suoi stessi lavori, ma anche altri importanti artisti, come l’album di esordio dei “Discoverland” (Roberto Angelini e Pier Cortese) con i quali svolge un lunghissimo tour per tutto il 2013, e la fortunatissima “Gas Vintage Super Session Vol.1′′ pubblicata in download esclusivo da XL-Repubblica, che vanta la partecipazione di artisti importanti della scena indie (Dellera, The Niro, Gianluca De Rubertis, Francesco Forni e Ilaria Graziano, Giuliano Dottori, Emma Tricca).

Dal 2013 Leo Pari è membro del Collettivo Dal Pane con Roy Paci, Niccolò Fabi, Roberto Angelini, Pier Cortese, Pino Marino, Fabio Rondanini dei Calibro 35, Ilaria Graziano e Francesco Forni, Zibba, Gabriele Lazzarotti, Andrea Pesce, John Lui. L’8 settembre 2013 esce “Sirèna”, disco prodotto ed arrangiato dallo stesso Leo Pari in collaborazione con Mr.Coffee (Niccolò Fabi, Tiromancino) e mixato da Tommaso Colliva (Calibro 35, Afterhours, Dente); il 21 parte il “Sirèna Tour”, e, nello stesso giorno, viene pubblicato “Ancora ancora”, il primo singolo del nuovo progetto discografico.  Il 10  febbraio 2014 è l’opening act del minitour italiano, con un’anteprima il 10 presso gli studi di Rai Radio 2. Ad aprile viene pubblicato il videoclip di “Cara Maria”, nuovo singolo tratto da “Sirèna”. A luglio pubblica la compilation “Gas Vintage Super Session Vol. 2“, in esclusiva streaming su XL- Repubblica. A novembre, partendo dall’esperienza del Roma Folk Festival, è direttore artistico e promotore del Folk Fest, festival itinerante in tutta Italia che valorizza le migliori espressioni della musica folk nazionale, con numerose tappe tra Milano, Torino, Modena, Foligno, Napoli, Catania, Palermo e Messina.

Ad inizio 2015 è insieme con Gianluca de Rubertis, Lino Gitto e Dario Ciffo con il progetto “Lato B”, un omaggio al miglior repertorio della coppia principe della canzone italiana, Lucio Battisti e Mogol. Leo Pari è inoltre autore e interprete insieme a Zibba del brano “Vengo da te”, contenuto nel nuovo album del cantautore savonese “Muoviti Svelto”, uscito lo scorso 31 Marzo. Il 15 maggio 2015 è uscito l’EP, “La Metro C”, presentato in un super concerto il 5 giugno all’Angelo Mai di Roma, con la collaborazione dei musicisti che hanno collaborato in passato e in quest’ultimo EP: oltre alla band che accompagna abitualmente Leo Pari, hanno suonato anche Roberto Angelini, Gianluca De Rubertis, Andrea Ruggiero, Sante Rutigliano e Andrea Pesce. Inoltre è stato realizzato il videoclip del brano “La Metro C” per la regia di Francesco Cabras e Alberto Molinari.

Dopo un lungo Tour durato per tutta l’estate 2015 Leo Pari si dedica insieme a Sante Rutigliano alla produzione dell’album “Spazio” (Gas Vintage Records 2016). È un disco dal sapore anni 80, che suona come il futuro che nel 1986 era li, a portata di mano. Contiene canzoni con cui Leo ha voluto giocare a nascondino. Non più intimiste, non più cantautorali, non più rivolte a se stesso, ma POP come gli ha insegnato il Lucio Battisti di “Una Donna per Amico” e “Una Giornata Uggiosa”. Canzoni spesso nate dalla base strumentale, piene di sintetizzatori e suoni dilatati, per cercare prima di tutto immediatezza e dove il Leo Pari abbandona il ruolo di protagonista lasciando che testi e melodie parlino al posto suo. Testi e melodie che mantengono un ruolo dominante nell’equilibrio di queste 10 tracce.