GIGS @lanificio159

  • 06/12/2017 L2 live @Lanificio159

Jozef Van Wissem

Autore della colonna sonora del polveroso capolavoro “Only Lovers Left Alive” di Jim Jarmusch.

Jozef van Wissem (Maastricht, 1962) è un compositore, liutista e musicista minimale.
Considerato il Burroughs della musica, dato lʼutilizzo della tecnica del “cut-up” su spartiti musicali medievali e quindi conosciuto per il suo approccio punk ad uno strumento classico quale il liuto.
Van Wissem grazie alla sua sperimentazione, condivisa con il pubblico per la prima volta nel 2000, ha dato nuova vita, estrema, destrutturata, a quella che è la musica rinascimentale e barocca, pur conservando lʼeleganza dellʼarmonia. Una sorta di classismo di scuola Throbbing Gristle.

Il suo estremo talento è stato richiesto da uno dei registi e musicisti sperimentali contemporanei più accreditati, Jim Jarmush, lʼuomo che ha elevato il DIY ad in- credibili livelli pop, nellʼaccezione più positiva del termine.
La loro collaborazione nasce nel 2012 con lʼalbum Concerning the Entrance into Eternity, prodotto dalla Important Records.
Collaborazione duratura che si sviluppa in un capolavoro quale la colonna sonora dellʼultimo film di Jarmush “Only Lovers Left Alive”, che diventa un vero e proprio album e porta van Wissem a vincere l’edizione di Cannes del 2013 come miglior colonna sonora.

La collaborazione con Jim Jarmush non è lʼunica e la più importante.
Il nostro aranco punk Jozef, gode, nel 2007, di unʼimportantissima unione artistica con uno degli artisti industrial più affermati: Maurizio Bianchi; pubblicando lʼalbum Das Platinzeitalter, prodotto dalla Incunabulum Records.